CHI SIAMO…

Associazione Oter: Orobie Tourism Experience of Real

cropped-header.jpg

7 giovani, 7 personalità, 7 interessi e la convinzione che entusiasmo e volontà possano portare lontano. Questi sono gli ingredienti che hanno portato alla costituzione dell’Associazione OTER, che mira ad essere un punto di riferimento per il turismo e ambasciatrice del territorio ai piedi delle Orobie, in particolare in Valle Brembana. La Valle Brembana, schiva e taciturna come la sua gente, custodisce con riservatezza e discrezione i suoi incanti, la sua storia e la sua cultura, lontana anni luce dal turismo chiassoso di altre località dell’ arco alpino. Si svela a chi sa cercare, nei borghi antichi, nelle chiese e nei palazzi storici ricchi di opere d’arte, nelle vallate percorse dai torrenti nivali delle montagne e nei gesti degli artigiani tramandati di generazione in generazione. Un patrimonio artistico e ambientale da scoprire attraverso percorsi, iniziative, eventi e pubblicazioni della nostra associazione per un’esperienza concreta e indimenticabile.

Mission

La mission è offrire non solo una sterile visita alle bellezze del territorio, bensì la possibilità d’interagire con il locale, capirne le dinamiche, essere coinvolti in attività fruttifere, assaporarne il gusto e portarsi a casa il ricordo di un’esperienza; dare quindi una sintesi dello spirito locale attraverso eventi e percorsi con contorno d’arte, storia e paesaggi fiabeschi, dove i quattro elementi naturali si contaminano a vicenda in un impeto di colori, forme e prospettive.

Coscienti che nelle valli il turismo si debba sviluppare con caratteristiche peculiari per mantenere il delicato equilibrio tra natura e uomo e per interpretare in chiave moderna l’identità di questa terra, vogliamo proporre ai visitatori un facile accesso alle bellezze del luogo e tutte le informazioni necessarie per carpirne il fascino. Dalla natura all’arte, dalla storia alla gastronomia. Vorremmo trasmettere lo stupore di fronte alle opere d’arte, naturali oppure create per mano dell’uomo, e la coesistenza di passato e presente da cui deriva il senso di sospensione che si avverte camminando nei luoghi più caratteristici della valle. Un caleidoscopio di emozioni e colori, in ogni stagione dell’anno e a pochi kilometri dalla città.

Perché “Oter”

Il nome dell’Associazione racchiude in sé numerosi significati intrinseci che, dispiegandosi su vari livelli, danno vita a diverse sfumature. Variazioni cromatiche che sono sintomatiche non solo dei vari obiettivi che Oter si propone, degli elementi naturali, artistici e culturali che stanno alla base dell’offerta turistica del territorio; ma anche dei diversi background, che ci hanno portato fin qui.

Il termine dialettale “Oter” è stato scelto, sia per ricordare le comuni radici bergamasche, sia perché tale parola assume diversi significati a seconda del contesto in cui viene usata: ecco che, “Oter” significa “Voi”, cioè i turisti che nel mondo della globalizzazione e dei social networks diventano sempre più attivi e protagonisti. Ecco che, “Oter” significa “altro”: una nuova prospettiva, un nuovo orizzonte, un nuovo approccio…ma anche “altro” come “altra cultura” e apertura al mondo.
Acronimo di Orobie Tourism: Experience of Real, OTER crede che la riscoperta delle tradizioni, della genuinità e saggezza popolare sia la conditio sine qua non per offrire ai turisti uno spaccato di reale vita bergamasca, ovvero, una delle più grandi risorse.

 

Realtà e Obiettivi

Fra i principali obiettivi per il presente e il futuro di OTER:

– la gestione degli uffici turistici di San Pellegrino Terme e di Serina affinché diventino punti di riferimento per i turisti. Dei luoghi per avere informazioni, materiale per scoprire la Valle e idee e spunti sempre nuovi per tornare a visitarla;

– creare una rete tra le istituzioni ed entità presenti sul territorio per migliorare l’offerta di servizi per i turisti e i locali. Una fusione di storia, cultura, natura, sport e gastronomia;

– migliorare la comunicazione in modo da incrementare la conoscenza dell’offerta turistica del luogo fra il pubblico, sfruttando i mezzi di comunicazione anche con idee originali;

Il target di riferimento non ha età, sesso, razza o condizioni economiche particolari… è un target dinamico, curioso, appassionato e pronto a farsi coinvolgere e travolgere insieme a noi in questo nuovo progetto.

THINK GLOBALLY, ACT LOCALLY!
#BeGloCal and Experience with us

Commenti chiusi